Eravamo mare

Sono cresciuta vicina al mare. Ho sempre pensato che, senza la sua presenza, la mia vita avrebbe seguito altre strade. Avrei guardato un orizzonte più ristretto, avrei respirato meno nei momenti di difficoltà. Sono continuamente attratta dalle linee di spiagge, onde, rocce. Tutte si assomigliano e parlano un linguaggio simile. Una volta, osservando a lungo l’oceano e il suo movimento, ho percepito come tutti apparteniamo a quel moto perpetuo e ampio. ...

Read More

Scuola è vita

Sono un’insegnante nella scuola secondaria di secondo grado e non posso più rimanere in silenzio davanti a ciò che sta accadendo da tempo. Già da anni la scuola è stata colpita al cuore della sua vera missione, e ai docenti sono stati tolti, pezzo per pezzo ma inesorabilmente, gli strumenti per esercitare la professione: l’amore per la conoscenza, la trasmissione dei saperi, l’ispirazione nel mondo del lavoro. Tutto ciò è ...

Read More

La pioggia e l’arcobaleno

Dopo un lungo periodo di battaglie, che videro boschi bruciati e case scoperchiate, finalmente la guerra finì. Si esaurì da sola, sgonfiandosi come un pallone bucato. La gente scese per strada impaurita , a piccoli e lenti passi, e cominciò sommessamente a parlare, e poi a ridere. Si presero tutti per mano e iniziarono a cantare. Si sentivano persi, ma una sottile euforia , un po' confusionale, si stava insinuando in ...

Read More
il-donatore-film

Il profeta ribelle

Il film The Giver ( = il donatore) esce nel 2014 ed è l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Lois Lowry del 1993. Siamo in un ipotetico futuro in cui l'umanità vive un'esistenza omologata, regolata da  una serie di regole che eliminano diversità e conflitti: la "comunità" conduce un'esistenza di pace apparente in cui emozioni e istinti sono sopiti grazie un'iniezione mattutina, volontaria e obbligatoria.  Tutti sono controllati attraverso la tecnologia dal ...

Read More
Primo Levi ai tempi del Covid

I sommersi e i salvati

  Una signora cammina sul tratto di marciapiede della via in cui abita 150 metri, non di più, avanti e indietro, innumerevoli volte. Al di là del marciapiede la campagna, le carraie, un laghetto. Pensa dentro di sé" Sembrerò matta, però è giusto, sto nei 200 metri". Questa e altre regole di questi ci giorni mi hanno riportato alla mente un passo di un romanzo che ho amato molto, " Se questo ...

Read More

L’orizzonte è sempre al di là

L'orizzonte sul mare è uno dei soggetti che preferisco perché vi leggo l'infinito. Non è possibile tracciare una fine e un inizio, e, osservando con calma e intensamente, la visione si amplia sempre più. L'orizzonte mi dà il senso dell'oltre, e mi suggerisce che in tutte le cose c'è sempre qualcosa al di là.  Sono poi gli elementi che lo limitano a esaltarne la bellezza e la potenza. Persone , elementi naturali, ...

Read More

La primavera non aspetta

Quest'anno la primavera è arrivata in anticipo, alle 4:49 italiane del 20 marzo . Forse temeva nuove restrizioni, visti i tempi. No, a parte gli scherzi,  la natura non sente la paura e la terra continua incessante il suo moto intorno al sole.  Ci ricorda che buio e luce non possono smettere di alternarsi, e sono parte della stessa identica sostanza.  Sono giorni difficili, ognuno nella propria reclusione forzata sta tirando ...

Read More

il tempo delle immagini

  Quando fotografo non penso.  Guardare e scattare si fondono in un'unica, fulminea, azione. Se riguardo le foto a caldo non mi piacciono, le scarterei tutte. Poi passa del tempo e la percezione cambia. Le foto iniziano a distaccarsi da me, ad essere autonome e a raccontarmi delle storie. L'immagine dell'articolo è stata scattata  un anno fa su una spiaggia del Portogallo. Ricordo perfettamente quel pomeriggio: avevo camminato tantissimo abbagliata dal sole, ...

Read More

L’amore ai tempi del co****

Il titolo di questo post , come molti articoli di questi giorni, fa l'eco a quello di un meraviglioso romanzo di Gabriel Garcia Marquez, " L'amore ai tempi del colera".  In questo titolo colera è sintomo di tempesta, avversità, passaggio difficile. Il protagonista, Florentino Ariza,   vive ai tempi della diffusione nei Caraibi della malattia, ma questa sarà solo una delle prove che dovrà attraversare per abbracciare completamente la propria felicità ...

Read More